Il Report Vino e Spirits: le sfide di un’eccellenza italiana nasce dalla collaborazione dell’Area Studi Mediobanca, dell’Ufficio Studi Sace e di Ipsos. Ogni co-autore affronta il mondo del vino e degli spirits portando le chiavi di lettura che derivano dalla propria expertise: la dimensione sociale, di consumo e di costume da parte di Ipsos, quella pertinente i profili economico-finanziari dei maggiori produttori italiani curata da Mediobanca, la proiezione internazionale e le opportunità di crescita sui mercati mondiali esaminate da Sace.

Fa da sfondo alla trattazione la drammatica contingenza dell’esplosione pandemica. Essa ha rappresentato uno scenario del tutto inedito per acquisire informazioni sul comportamento dei consumatori, delle imprese e dei mercati, tanto durante il periodo più severo delle limitazioni quanto anche, e soprattutto, sulle prospettive nella nuova normalità che auspicabilmente ci attende. Consumatori, imprese e mercati internazionali sono i tre cardini su cui il rapporto intende imbastire la propria struttura narrativa che a sua volta si dipana lungo quattro capitoli: lo scenario internazionale del settore, l’impatto del Covid, con le prospettive che esso ci consegna, e il caso italiano che viene poi diffusamente espanso nell’ultimo capitolo dedicato all’approfondimento dei nostri principali protagonisti imprenditoriali.